Mediazione familiare

famiglia

La mediazione familiare è, come da definizione di legge, “un’attività svolta da un terzo imparziale finalizzata ad assistere due o più soggetti nella ricerca di un accordo amichevole per la composizione di una controversia…”: si tratta cioè di un percorso di  riorganizzazione in vista o a seguito di una separazione; risulta molto utile quando è necessaria imparzialità, neutralità, riservatezza e celerità per negoziare o rinegoziare questioni inerenti la gestione, la cura, l’educazione dei figli e il loro mantenimento.

In un percorso fatto tutti insieme, pure se spesso intriso dalle conflittualità che in genere caratterizzano questo momento, mi impegno a facilitare la comunicazione e il confronto tra i genitori su tutti gli aspetti che richiedono una negoziazione (educazione, salute, istruzione, mantenimento, tempo libero, presenza di ciascuno accanto ai figli) per arrivare a scelte adeguate alla migliore tutela dei figli.

In un numero delimitato e contrattato di incontri (in genere una decina) aiuto i genitori ad elaborare un programma di separazione soddisfacente per loro e per i figli, in particolare sulle questioni oggetto di maggiore disaccordo, e a raggiungere obiettivi costruttivi e funzionali al raggiungimento di un maggiore benessere sia per i figli che per loro, che li ripaghi dell’impegno nel complesso percorso svolto.

Laddove è necessario mi impegno a coordinare il lavoro fatto insieme alla coppia di genitori con altre istituzioni e professioni coinvolte quali tribunale, avvocati, servizi socio-sanitari territoriali ecc. nel pieno rispetto della loro riservatezza, a tal riguardo vedi anche Consulenza Psicoforense.